Prurito ai Piedi

Generalità

Il prurito ai piedi è un sintomo piuttosto comune, che può provocare un significativo fastidio in chi ne soffre.

https://nisin4.info/imgs/2018/02/15/prurito-ai-piedi-orig.jpeg

Questo disturbo può dipendere da numerose condizioni patologiche e non. In molti casi, il prurito ai piedi dipende da motivi banali, come la sudorazione eccessiva, la secchezza della cute o la puntura di un insetto. Altre volte, questo sintomo segnala la presenza di malattie di varia entità e natura (tra cui dermatosi, patologie epatiche, diabete, uremia, disturbi neurologici e problemi di circolazione sanguigna).

Oltre alla sensazione pruriginosa ai piedi, possono manifestarsi, a seconda della causa scatenante, anche bruciore, pizzicore, senso di intorpidimento, gonfiore e vescicole. Se intenso, questo sintomo induce il desiderio o il riflesso di grattarsi, quindi può predisporre a infiammazione, escoriazioni ed infezioni secondarie.

Nella maggior parte dei casi, il prurito ai piedi ha una durata transitoria e si risolve spontaneamente. Tuttavia, se questo sintomo è persistente e diffuso ad altre parti del corpo, è sempre meglio consultare un medico, in modo da ottenere una diagnosi precisa.

A seconda della causa, il prurito ai piedi può essere curato con un trattamento specifico e mirato.

Cos’è

Il prurito ai piedi è un sintomo che può essere limitato ad alcune zone o generalizzato (quest'ultimo preoccupa maggiormente di una manifestazione localizzata): in base alla causa che ne ha determinato la comparsa, quindi, tale sintomo può interessare tutto il piede o colpire solo il dorso, la pianta o la zona tra le dita. Il prurito ai piedi può presentarsi quale unica manifestazione o può associarsi ad altri segni.

La sensazione pruriginosa può manifestarsi durante il giorno oppure accentuarsi di notte, creando difficoltà anche ad addormentarsi.

Il prurito ai piedi può colpire qualsiasi fascia di età, dai bambini agli anziani.

Cause

Il prurito ai piedi è indice della presenza di molte malattie della pelle, ma non solo. Spesso, questo sintomo dipende da cause banali, facilmente rimediabili con le opportune precauzioni, come può accadere, ad esempio, nel caso della disidratazione cutanea o della puntura di una zanzara nel periodo estivo.

Altre volte, però, il prurito ai piedi è segnale di malattie più importanti, che non vanno sottovalutate.

Malattie dermatologiche

Il prurito ai piedi è spesso causato da dermatopatie primitive o affezioni della pelle secondarie ad altre malattie (come nel caso, ad esempio, del diabete, dell'epatopatie o delle allergie).

Le cause più frequenti comprendono:

Un prurito severo localizzato a zone limitate dei piedi, associato ad altri segni cutanei, può indicare la presenza di:

La pelle dei piedi può risultare pruriginosa anche in caso di una dermatite da contatto, un'infiammazione scatenata dall'interazione con sostanze irritanti o allergeni:

  • Dermatite irritativa da contatto (secondaria al contatto ripetuto con un agente irritante, senza che vi sia l'attivazione della risposta immunologica; sostanze che possono scatenare reazioni di questo tipo comprendono: nichel, cobalto, farmaci applicati localmente, detersivi, tessuti e prodotti cosmetici);
  • Dermatite allergica da contatto (provocata dall'esposizione ad un allergene, in grado di innescare una reazione immunitaria in soggetti precedentemente sensibilizzati).

Il prurito ai piedi può dipendere anche da fenomeni allergici generalizzati: allergie alimentari o reazioni a farmaci possono dare origine a manifestazioni cutanee, tra cui il sintomo in questione.

Altre malattie dermatologiche che possono manifestarsi con prurito ai piedi ed arti inferiori comprendono:

Patologie sistemiche

Se il prurito ai piedi è particolarmente persistente, potrebbe dipendere da malattie sistemiche, con o senza manifestazioni cutanee associate.

Tra le cause più comuni vi sono:

Altre cause sistemiche di prurito ai piedi comprendono:

Il prurito ai piedi accompagnato da senso di pesantezza e formicolio alle gambe, invece, può essere la manifestazione di un disturbo della circolazione (es. insufficienza venosa, trombosi ecc.) e di problemi di pressione sanguigna. Anche i geloni possono esordire con prurito e bruciore alle dita dei piedi; quest'affezione rappresenta il danneggiamento dei vasi sanguigni dovuto all'esposizione al freddo.

Cause meno frequenti di prurito ai piedi sono:

Prurito ai piedi in gravidanza

Il prurito ai piedi può manifestarsi anche durante la gestazione, soprattutto nell'ultimo trimestre.

In tal caso, la sensazione pruriginosa può essere dovuta a tre condizioni principali:

  • Colestasi gravidica;
  • Herpes gestationis (o pemfigoide gravidico);
  • Dermatite polimorfa della gravidanza.

A determinare un prurito ai piedi possono concorrere altri fattori, come le transaminasi alte in gravidanza, gli sbalzi ormonali, la ritenzione idrica o la gestosi epatica.

Farmaci ed altre cause iatrogene

Il prurito ai piedi può essere indotto dall'impiego di certi farmaci, in grado di innescare una reazione allergica o indurre direttamente la liberazione di istamina.

A provocare tale sintomo, sono più comunemente morfina, aspirina, barbiturici, penicillina, antifungini, agenti chemioterapici ed alcuni mezzi di contrasto somministrati per via endovenosa.

Altre cause di prurito ai piedi

In qualche caso, il prurito ai piedi può essere neuropatico, cioè connesso a patologie del SNC o del sistema nervoso periferico, come nel caso di:

Alcune persone particolarmente "sensibili" ai ritmi della vita, avvertono il desiderio di grattarsi, anche quando non sono colpite da problemi particolari. Questo è il caso, ad esempio, del prurito ai piedi che si presenta insieme ad altri sintomi somatici, durante periodi particolarmente stressanti dal punto di vista fisico e psicologico.

Inoltre, il prurito ai piedi può essere associato a disturbi o malattie psichiatriche, come:

Sintomi e Complicazioni

Il prurito ai piedi può manifestarsi come una sensazione fastidiosa, simile al solletico. Il disturbo e le manifestazioni ad esso associate possono essere scatenate da diversi stimoli: un lieve tocco, una vibrazione ed il contatto con fibre di lana.

Il prurito può essere localizzato solo in alcune in zone (ad esempio: tallone, dorso, dita o pianta) o generalizzato, cioè diffuso a tutto il piede.

In base all'eziologia, il prurito può essere accompagnato da altri sintomi, sempre localizzati a livello del piede, come:

  • Sensazione di bruciore;
  • Pizzicore;
  • Arrossamento (eritema diffuso o a chiazze);
  • Gonfiore (edema).

La presenza di segni sulla pelle che accompagnano il prurito ai piedi, come nel caso di eczema, psoriasi o orticaria, può facilmente far capire la causa del disturbo.

Questi possono comprendere:

Prurito ai piedi: quando si manifesta?

A seconda della causa, il prurito ai piedi può presentarsi come una manifestazione sporadica (associata ad un singolo episodio), continua o ricorrente (occorre fino alla risoluzione della patologia sottostante).

Possibili complicanze

Se molto intenso, il prurito ai piedi può indurre nel soggetto il desiderio o il riflesso di grattarsi; questo comportamento andrebbe evitato, in quanto può predisporre a:

  • Infiammazione;
  • Escoriazioni;
  • Infezioni secondarie (sovrapposizioni batteriche);
  • Cronicizzazione dell'eczema.

Di solito, il prurito ai piedi è un disturbo passeggero e innocuo. Tuttavia, se questo sintomo è persistente o frequente, è consigliabile sottoporsi ad un'attenta valutazione medica per stabilire con certezza la causa del disturbo ed iniziare la terapia più adeguata al proprio caso.

Diagnosi

La diagnosi del prurito ai piedi viene eseguita dal medico di base o dal dermatologo. Un'analisi delle sue caratteristiche e di eventuali sintomi associati è necessaria per interpretare questa manifestazione, capirne l'origine e la sua gravità.

Per indagare le cause di tale sintomo, innanzitutto, il medico pone una serie di domande relative alla sintomatologia ed alla storia clinica personale, quindi chiede al paziente di descrivere chiaramente il disturbo e la correlazione con altre manifestazioni concomitanti.

Una volta conclusa la raccolta dei dati anamnestici, viene eseguito un attento esame obiettivo. Il medico esamina la pelle dei piedi per verificare l'eventuale presenza di alterazioni o segni indicativi di una malattia dermatologica.

L'esame obiettivo può ulteriormente orientare la diagnosi, ponendo l'attenzione su:

  • Tempo di esordio;
  • Tipo e localizzazione delle lesioni.

I risultati di anamnesi ed esame obiettivo aiutano a decidere se sono necessari ulteriori accertamenti per stabilire le origini del prurito ai piedi.

A volte, invece, il prurito ai piedi è una manifestazione di malattie che sono già state diagnosticate, come nel caso delle allergie, dell'insufficienza renale o delle malattie ematologiche. Il controllo medico deve essere effettuato soprattutto in caso di gravidanza o in presenza di patologie come il diabete e le epatopatie.

Altre indagini

Se la diagnosi è poco chiara o il medico non riesce a stabilire con certezza i fattori scatenanti il prurito ai piedi, possono essere indicate delle indagini per escludere malattie importanti, come il diabete.

Questi esami possono comprendere:

Quando rivolgersi al medico

Il prurito ai piedi può essere un sintomo precoce di particolari malattie, quindi va interpretato come un campanello d'allarme. In qualche caso, infatti, la sensazione pruriginosa localizzata ai piedi precede la comparsa dei segni clinici importanti della patologia in questione e risulta molto importante per arrivare ad una diagnosi.

Qualche esempio:

  • Nel linfoma di Hodgkin, il prurito intenso è uno dei sintomi spia; questo si accentua di notte e si accompagna ad un'intensa sudorazione.
  • Una sensazione pruriginosa diffusa, scatenata o accentuata dal contatto con l'acqua (il cosiddetto prurito acquagenico) è un sintomo suggestivo della policitemia vera, malattia caratterizzata da un'eccessiva produzione di globuli rossi.

Trattamento

Il trattamento varia in base all'eziologia del prurito ai piedi. Le strategie per alleviare questo sintomo, infatti, sono molteplici ed occorre intervenire in modo mirato sui fattori che lo hanno scatenato.

Farmaci

Nel caso in cui la causa scatenante possa essere di origine patologica, il prurito ai piedi può essere alleviato da farmaci topici (crema, unguento, lozione o pomata da applicare direttamente sulla zona) o sistemici (per reazioni gravi o estese, da assumere per via orale o altra via di somministrazione).

I medicinali che si utilizzano maggiormente comprendono:

  • Antistaminici: inibiscono il rilascio di istamina, riducendo, di conseguenza, la sintomatologia pruriginosa;
  • Corticosteroidi: antinfiammatori ed immunosoppressori, risultano utili nei casi in cui il prurito ai piedi sia legato a malattie che determinano gravi infiammazioni della pelle (come la psoriasi) e vedono il coinvolgimento del sistema immunitario;
  • Antimicotici: si utilizzano in caso di prurito ai piedi derivante da micosi (es. tigna o piede d'atleta);
  • Antisettici o antibiotici: vengono impiegati in presenza di una componente essudativa o vescico-bollosa, per prevenire le complicanze infettive.

Rimedi sintomatici

In aggiunta alle cure farmacologiche eventualmente necessarie, esistono diversi rimedi sintomatici che possono alleviare il fastidio.

Innanzitutto, per prevenire il problema del prurito ai piedi può essere d'aiuto la scelta di scarpe traspiranti e calze realizzate con filati naturali (come cotone e lino).

Per limitare la durata e la frequenza degli episodi pruriginosi è possibile, ad esempio, ricorrere ad alcuni piccoli accorgimenti, come:

Il bicarbonato di sodio disciolto nell'acqua è ottimo per rinfrescare e prevenire le irritazioni. Per il gonfiore associato alle dermatiti o alle punture d'insetto, invece, può essere d'aiuto l'aggiunta di sale grosso al pediluvio.

In gravidanza, il prurito ai piedi può essere alleviato da massaggi o semplici esercizi per riattivare la circolazione (come, ad esempio, tendere le punte dei piedi ripetutamente).


ARTICOLI CORRELATI

Piede Diabetico Sindattilia Brachidattilia Sindrome di Pfeiffer Formicolio ai Piedi Piede Equino Dolore alla Pianta del Piede – Dolore Sotto il Piede Alluce valgo Astragalo (Osso) Calcagno Disidrosi Dolore al Tallone Falangi Mani Piedi Bocca - Malattia Metatarsalgia Metatarsi Neuroma di Morton Neuroma di Morton - Farmaci e Cura Occhio di Pernice Ossa del Piede Piede Piede Cavo Piedi gonfi in gravidanza Piedi Piatti Principali anomalie podaliche e conseguenze posturali Puzza dei piedi Riflessologia Plantare Rimedi Mani e Piedi Freddi - Cosa Fare Rimedi Puzza dei Piedi Spina Calcaneare Talloni Screpolati Tallonite Tallonite - Farmaci per la Cura della Tallonite Tarso - Ossa del Tarso Tendinite al Piede Piedi gonfi e stanchi: cause e soluzioni Farmaci per la cura della Tigna del Piede Piede Diabetico - Cosa Fare e Cosa Non Fare Piede diabetico: diagnosi, cura e trattamento Talloni screpolati: prevenzione e trattamento Aracnodattilia - Cause e Sintomi Brachidattilia - Cause e Sintomi Dolore al piede - Sintomi e cause di Dolore al piede Dolore al tallone - Sintomi e cause di Dolore al tallone Fascite plantare, rottura dell’aponeurosi e taping kinesiologico Importanza dei corretti appoggi podalico ed occlusale Metatarsalgia - Sintomi e cause di Metatarsalgia Piede d'atleta Piedi gonfi e stanchi - Sintomi e cause di Piedi gonfi e stanchi Podagra - Cause e Sintomi Ragadi nei Piedi - Cause e Sintomi Piedi su Wikipedia italiano Foot su Wikipedia inglese Prurito su Wikipedia italiano Itch su Wikipedia inglese
Купить Виагра 200 мг

biceps-ua.com

biceps-ua.com