Farmaci per Curare la Cellulite

Definizione

Nota ai più come cellulite, la pannicolopatia edemato-fibro-sclerotica è un disturbo estetico comune a moltissime donne, diffuso al punto da considerarsi quasi un fenomeno fisiologico. La cellulite consiste nell'alterazione del pannicolo adiposo, che si caratterizza da edema, ritenzione idrica ed ipertrofia delle cellule adipose; nello stadio più avanzato (fase sclerotica), la cellulite degenera in una vera e propria patologia, in cui si formano noduli duri, dolenti e grossi di tessuto adiposo.

Cause

La cellulite può essere causata da più elementi: fra tutti, la componente ormonale estrogenica femminile incide pesantemente nella manifestazione del disturbo. Tuttavia, gli elementi scatenanti possono essere molteplici: abbigliamento troppo stretto, alimentazione scorretta, ricca di grassi e carboidrati semplici, assunzione di contraccettivi orali, carenza di vitamina B6, diabete mellito, dimagrimento eccessivo, smodata esposizione a fonti di calore, gravidanza, obesità, sedentarietà, stress.

Sintomi

Solamente lo stadio sclerotico della cellulite provoca sintomi come dolore e fastidio a livello dell'area interessata; fatta eccezione per questa forma, la cellulite non crea alcun disturbo, se non chiaramente quello estetico: la pelle colpita da cellulite assume l'aspetto della tipica buccia d'arancia, conseguenza dell'accumulo di liquidi nel tessuto adiposo. L'aspetto della pelle con cellulite è generalmente spugnoso e gonfio; è possibile che la cellulite favorisca la formazione di smagliature.

Dieta e Alimentazione

Cure Naturali

Le informazioni sui Cellulite - Farmaci per la Cura della Cellulite non intendono sostituire il rapporto diretto tra professionista della salute e paziente. Consultare sempre il proprio medico curante e/o lo specialista prima di assumere Cellulite - Farmaci per la Cura della Cellulite.

Farmaci

Prima di ricorrere ai farmaci per trattare la cellulite, è bene distinguere la forma patologica dal disturbo estetico: la cellulite patologica, essendo un problema di salute a tutti gli effetti, va trattato con mesoterapia, liposuzione ed elettrolipolisi. Quando la cellulite costituisce “solo” un problema estetico, il trattamento è meno invasivo, anche se non sempre risulta di semplice risoluzione.
Più che di farmaci, dunque, si dovrebbe parlare di accorgimenti per prevenire o alleggerire il disturbo:

  • Seguire un'alimentazione corretta e bilanciata, priva di eccessi e povera di sale e zuccheri semplici
  • Evitare il dimagrimento troppo veloce
  • Evitare i cibi troppi acidi
  • Bere molta acqua
  • Dilazionare le calorie giornaliere in 5 pasti (colazione, pranzo, cena e due spuntini)
  • Massaggiare la zona interessata con creme ed oli specifici, utili per stimolare il microcircolo
  • Praticare sport: la sedentarietà è uno tra i maggiori fattori predisponenti la cellulite

Il trattamento della cellulite, come si evince da quanto scritto, è prettamente comportamentale: la somministrazione di farmaci anticellulite è caldamente sconsigliata.
La fitoterapia, in questo caso, riveste un ruolo da protagonista: moltissime droghe possono infatti agire sul microcircolo, stimolando la circolazione e favorendo lo “scioglimento” della cellulite.

  • Centella asiatica (Centella asiatica): la centella asiatica è una pianta assai utilizzata nelle creme anticellulite, per merito delle sue proprietà riattivanti del microcircolo (non a caso, l‘estratto di centella asiatica viene molto impiegato per la cura delle emorroidi, delle piaghe da decubito e delle varici). L'estratto di centella asiatica è reperibile sia come crema, che come opercoli da assumere per via orale.
  • Betulla (Betulla alba): anche la betulla, con il fitocomplesso costituito da saponine triterpeniche, tannini, glucosidi flavonici e resine, viene assai utilizzata come rimedio naturale contro la cellulite. In particolare, la betulla sembra particolarmente utile quando formulata sotto forma di tisana: favorendo la diuresi (e con l'urina, l'eliminazione dei composti organici), le saponine e i glucosidi flavonici della droga possono esercitare un discreto effetto benefico per trattare la cellulite.
  • Equiseto (Equisetum arvense): gli estratti di questa pianta vengono spesso sfruttati per la formulazione di creme anticellulite, soprattutto insieme ad altri estratti. Il fitocomplesso è ricco di sali minerali, saponine, flavonoidi e alcaloidi. Oltre che per le creme, la pianta viene utilizzata in fitoterapia sotto forma di tisana diuretica, rimineralizzante e sgonfiante, indicata pertanto per alleggerire la pesantezza delle gambe, che si associa alla cellulite.
  • Vite rossa (Vitis vinifera): la vite rossa rientra tra i possibili “farmaci” naturali per il trattamento della cellulite. Ricco di sostanze antiossidanti, il fitocomplesso della vite rossa si caratterizza per la presenza di flavonoidei ed antociani, che agiscono in sinergia prevenendo l'incremento della permeabilità capillare: in questo modo, viene favorita la stabilizzazione delle fibre di elastina e  collagene, e si rafforza la matrice del tessuto connettivo vascolare.
  • Ananas (Ananas Sativus): la bromelina è un enzima proteolitico ricavato dall'estratto d'ananas: questo enzima pare essere utile nel trattamento della cellulite, grazie alle proprietà lenitive, disarrossanti e, soprattutto, antiedemigene. L'estratto d'ananas, inoltre, è utile perché migliora la permeabilità dei capillari e favorisce il drenaggio dei tessuti edematosi.
  • Ippocastano (Aesculus hippocastanum): il marker della droga è l'escina, saponina dalle spiccate  capacità stimolanti il microcircolo: una crema formulata con questo principio attivo è indicata per aumentare la resistenza capillare e diminuire la permeabilità.
  • Fosfatidilcolina: l'impiego di questa sostanza per trattare la cellulite rientra tra i prodotti innovativi: l'azione terapeutica della fosfatidilcolina si concretizza nella capacità di sciogliere i grassi, di conseguenza viene ridotto il volume degli adipociti. Il trattamento con questo principio attivo viene eseguito ambulatorialmente da personale esperto e la tecnica è mininvasiva. Esistono anche altri ed altri attivi specifici anticellulite.

Si raccomanda di applicare creme o prodotti anticellulite su cute pulita e priva di lesioni; si raccomanda, inoltre, di evitare la sedentarietà, di praticare un esercizio fisico costante e di seguire un regime alimentare sano e bilanciato.

 

Approfondimento:


La cellulite estetica non va confusa con la cellulite infettiva, provocata da una flogosi a carico del tessuto connettivo: in questa forma patologica, i batteri penetrano nella pelle a partire da microlesioni superficiali, infettando la sede d'ingresso. I patogeni maggiormente coinvolti sono gli streptococchi e lo Staphylococcus aureus.
La terapia, dalla durata di circa due settimane, è prettamente antibiotica e prevede la somministrazione orale di alcuni farmaci, come ad esempio:

  • Flucloxacillina (es. Flucloxacillina GNT): il farmaco è un inibitore della beta lattamasi utilizzato anche per curare la cellulite infettiva (soprattutto nella forma non sterptococcica).
  • Fenossimetilpenicillina (es. Fenoss FN): il farmaco appartiene alla classe delle penicilline. Alcuni soggetti che non tollerano questo principio attivo devono sospenderne l'assunzione e, previo consulto medico, riprendere la cura con un farmaco alternativo.
  • Benzilpenicillina (es. Benzil B, Penicillina G): altra penicillina indicata nella la terapia orale per la cura della cellulite infettiva. La posologia va stabilita dal medico.

Solo di rado, la cellulite infettiva viene trattata con farmaci antibiotici a somministrazione endovenosa.



ARTICOLI CORRELATI

Cellulite, rimedi e attività fisica Cellulite: cos'è e perché compare Dieta cellulite Cellulite: rimedi naturali Dessert anticellulite - Aspic di mirtillo nero e centella asiatica Fanghi anticellulite Cellulite Infettiva Cellulite: tisane contro la cellulite Mesoterapia Radiofrequenza in Medicina Estetica Cavitazione in Medicina Estetica Cellulite: qual è l'attività fisica più idonea? Pressoterapia Rimedi per la Cellulite Cellulite: 5 dubbi comuni Cause di Formazione della cellulite Cellulite: cause di origine ed evoluzione Cellulite: le origini, le cause Cosmetici Anticellulite Esempio Dieta Cellulite Tipi di cellulite: come si forma la cellulite? Trattamento Cosmetico della Cellulite Alimentazione e cellulite Anticellulitiche Auto Massaggio per la Cellulite della Pancia Auto Massaggio per la Cellulite delle Braccia Auto Massaggio per Ridurre la Cellulite - Cosce e Fianchi Celludestock Cellulite - Come e Perché si Forma Cellulite - Erboristeria Cellulite e calzature Cellulite e fitness, alcuni consigli Cellulite, che cos'è? Cellulite, dieta e attività fisica Collistar - Crio gel anticellulite Combattere e sconfiggere la cellulite Combattere la cellulite Consigli per combattere la cellulite Crema Corpo - Cellulite Crema Termale Anticellulite Notte Curare la Cellulite - Alimentazione ed Attività Fisica Dieta Anticellulite - Video Esercizio contro la culotte de chevals Estetica femminile e cellalgia Fango Anticellulite Pluriattivo Fosfatidilcolina, cellulite e grasso localizzato Gel Multiattivo Anticellulite Gelato Anticellulite Good-bye cellulite gel Good-bye cellulite siero 10 giorni Guam Fango Crema cellulite su Wikipedia italiano Cellulite su Wikipedia inglese
Ultima modifica dell'articolo: 10/01/2018