Isocolan - Foglio Illustrativo

Principi attivi: Macrogol

Isocolan

ISOCOLAN polvere per soluzione orale

I foglietti illustrativi di Isocolan sono disponibili per le confezioni:

IndicazioniPerché si usa Isocolan? A cosa serve?

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA

Lassativi ad azione osmotica - Macrogol, associazioni

INDICAZIONI TERAPEUTICHE

  • Trattamento della stitichezza.
  • Condizioni cliniche che richiedono uno svuotamento completo dell'intestino crasso (per esempio preparazione preoperatoria, indagini diagnostiche, ecc.).

ControindicazioniQuando non dev'essere usato Isocolan

Precauzioni per l'usoCosa serve sapere prima di prendere Isocolan

Sono stati riportati casi molto rari di reazione allergica (rash, orticaria, edema) con medicinali contenenti macrogol (polietilenglicole). Sono stati segnalati casi eccezionali di shock anafilattico. Isocolan non contiene zucchero o polioli per cui può essere prescritto a pazienti diabetici o che seguono una dieta senza galattosio.

Il medicinale va somministrato con particolare cautela in pazienti cardiopatici o nefropatici, in pazienti con riflesso della deglutizione e stato mentale compromessi, per il rischio di aspirazione da rigurgito. Non utilizzare il medicinale nel dubbio di lesioni ostruenti il lume intestinale e/o se sono presenti dolori addominali, nausea e/o vomito. L'uso ripetuto di lassativi può dare origine ad assuefazione o danni di diverso tipo.

L'impiego prolungato di un lassativo per il trattamento della stipsi è sconsigliato.

Nei soggetti anziani o in non buone condizioni di salute, la prescrizione deve essere preceduta da un'accurata valutazione del rapporto rischio/beneficio.

Nei bambini il medicinale può essere usato solo dopo aver consultato il medico. Il trattamento della stitichezza cronica o ricorrente richiede sempre l'intervento del medico per la diagnosi, la prescrizione dei farmaci e la sorveglianza nel corso della terapia.

Consultare il medico quando la necessità deriva da un improvviso cambiamento delle precedenti abitudini intestinali (frequenza e caratteristiche delle evacuazioni) che duri da più di due settimane o quando l'uso del lassativo non riesce a produrre effetti.

InterazioniQuali farmaci o alimenti possono modificare l'effetto di Isocolan

I lassativi possono ridurre il tempo di permanenza nell'intestino, e quindi l'assorbimento, di altri farmaci somministrati contemporaneamente per via orale.

Evitare quindi di ingerire contemporaneamente lassativi ed altri farmaci: dopo aver preso un medicinale lasciare trascorrere un intervallo di almeno 2 ore prima di prendere Isocolan.

L'uso di liquirizia aumenta il rischio di ipopotassiemia. Informare il medico o il farmacista se si ha recentemente assunto qualsiasi altro medicinale, anche quelli senza prescrizione medica.

AvvertenzeÈ importante sapere che:

Il trattamento della stitichezza con qualsiasi medicinale è solo un adiuvante di uno stile di vita sano e di una dieta, per esempio:

In caso di diarrea, si deve usare cautela per pazienti predisposti a disturbi del bilancio idroelettrolitico (ad esempio anziani, pazienti con insufficienza epatica o insufficienza renale o pazienti che assumono diuretici) e si deve effettuare un controllo elettrolitico.

L'abuso di lassativi (uso frequente o prolungato o con dosi eccessive) può causare diarrea persistente con conseguente perdita di acqua, sali minerali (specialmente potassio) e altri fattori nutritivi essenziali.

Nei casi gravi è possibile l'insorgenza di disidratazione o di ipopotassiemia (diminuzione del potassio nel sangue) la quale può determinare disfunzioni cardiache o neuromuscolari, specialmente in caso di contemporaneo trattamento con glicosidi cardiaci, diuretici o corticosteroidi.

L'abuso di lassativi, specialmente quelli di contatto (lassativi stimolanti), può causare dipendenza (e quindi necessità di aumentare progressivamente il dosaggio), stitichezza cronica e perdita delle normali funzioni intestinali (atonia intestinale).

Una dieta ricca di liquidi favorisce l'azione del medicinale.

Gravidanza ed allattamento. Non esistono studi adeguati e ben controllati sull'uso del medicinale in gravidanza o nell'allattamento. Pertanto il medicinale deve essere usato solo in caso di necessità, sotto il diretto controllo del medico, dopo aver valutato il beneficio atteso per la madre in rapporto al possibile rischio per il feto o per il lattante.

Chiedere consiglio al medico o al farmacista prima di prendere qualsiasi medicinale.

Dose, Modo e Tempo di SomministrazioneCome usare Isocolan: Posologia

L'effetto di Isocolan si manifesta da 24 a 48 ore, dopo somministrazione.

Nei bambini, il trattamento non deve superare i tre mesi, per la mancanza di dati clinici per trattamenti oltre i 3 mesi.

Il ripristino della motilità intestinale indotta dal trattamento, deve essere mantenuta da uno stile di vita sano e da misure dietetiche.

La dose giornaliera deve essere adattata a seconda degli effetti clinici e può variare da una bustina a giorni alterni, un giorno sì ed uno no, (specialmente nei bambini) fino a 2 bustine al giorno.

Pulizia intestinale

Adulti

La dose consigliata è 4 litri (8 bustine da 34,8 g disciolte ciascuna in 500 ml di acqua- è possibile utilizzare il contenitore da 500 ml se accluso alla confezione) da assumere, in unica dose, il pomeriggio precedente l'esame, o frazionate in due dosi, 2 litri la sera precedente l'esame e 2 litri la mattina stessa dell'esame. Il ritmo di assunzione è di 250 ml ogni 15 minuti, fino ad esaurimento dei 4 litri. È preferibile che ogni singola dose venga ingerita rapidamente. La prima evacuazione si verifica, di regola, circa 90 minuti dopo l'inizio della somministrazione. Si deve continuare a bere finché l'efflusso rettale sarà limpido. Il preparato va ingerito dopo un digiuno di 3-4 ore. In ogni caso non vanno ingeriti cibi solidi a partire da 2 ore prima dell'assunzione fino all'esecuzione dell'esame. L'apporto di acqua è invece libero. La soluzione risulta più gradevole se raffreddata.

Trattamento della stitichezza

Adulti

Una bustina da 34,8 g sciolta in 500 ml di acqua da assumere in 15-30 minuti lontano dai pasti, eventualmente ripetuta a distanza di 6-12 ore, ricorrendo, se del caso, alle bustine da 17,4 g (da sciogliere in 250 ml di acqua) o da 8,7 g (da sciogliere in 125 ml di acqua), a seconda della risposta individuale e dell'effetto richiesto. Per mantenere e consolidare l'effetto lassativo e la regolarizzazione dell'alvo, si possono utilizzare sin dall'inizio le bustine da 8,7 g (da sciogliere in 125 ml) o da 17,4 g (da sciogliere in 250 ml di acqua) 1-2 volte al giorno per alcuni giorni, secondo schemi da stabilire a seconda della risposta individuale e dell'effetto richiesto. Una migliore efficacia del prodotto si ottiene effettuando l'assunzione la sera prima di coricarsi.

Bambini (di età superiore a 8 anni e di peso superiore ai 20 Kg)

Dosi proporzionalmente ridotte, ad esempio utilizzando le bustine da 8,7 g sciolte in 125 ml di acqua o da 17,4 g sciolte in 250 ml di acqua, ripetendo eventualmente l'assunzione a distanza di 12 ore, oppure secondo schemi stabiliti dal medico in relazione all'effetto richiesto ed alla sensibilità individuale.

Modalità di preparazione

Per la preparazione estemporanea della soluzione, versare il contenuto di una bustina in un contenitore, dopo averlo riempito esattamente con la quantità di acqua indicata sulla bustina, agitare bene per ottenere una soluzione omogenea e bere lentamente nel giro di 15-30 minuti. Nella confezione da 17,4 g è possibile utilizzare ½ bustina da diluire in metà volume (125 ml di acqua). Nel caso che non venga ingerita subito, la soluzione va conservata in frigorifero e, comunque, utilizzata entro 48 ore dalla sua preparazione. Non aggiungere altri ingredienti alla soluzione ricostituita.

SovradosaggioCosa fare se avete preso una dose eccessiva di Isocolan

Dosi eccessive possono causare diarrea che scompare quando il trattamento viene temporaneamente interrotto o viene ridotto il dosaggio

Perdite eccessive di liquidi dovute a diarrea o vomito possono richiedere la correzione di squilibri elettrolitici. Generalmente sono sufficienti provvedimenti conservativi; si devono somministrare molti liquidi, soprattutto succhi di frutta.

Casi di aspirazione sono stati riportati quando estesi volumi di polietilenglicole ed elettroliti sono somministrati con tubi nasogastrici. Bambini con danni neurologici che presentano disfunzioni oromotorie sono particolarmente a rischio di aspirazione.

Vedere inoltre "Avvertenze speciali" circa l'abuso di lassativi.

In caso di ingestione/assunzione accidentale di una dose eccessiva di ISOCOLAN avvertire immediatamente il medico o rivolgersi al più vicino ospedale. In caso di dubbio sull'uso di ISOCOLAN, rivolgersi al medico o al farmacista.

Effetti IndesideratiQuali sono gli effetti collaterali di Isocolan

Come tutti i medicinali, ISOCOLAN può causare effetti indesiderati, sebbene non tutte le persone li manifestino.

Le reazioni avverse sono elencate in base alla frequenza utilizzando le seguenti categorie: molto comune (≥1/10); comune (≥1/100 a <1/10); non comune (≥1/1000 a <1/100); raro (≥1/10000 a <1/1000); molto raro (≤1/10000); non noto (non si può stimare con i dati a disposizione).

Popolazione adulta

Gli effetti indesiderati elencati nella tabella di seguito sono stati segnalati durante studi clinici (comprendenti 600 pazienti adulti) e dall'utilizzo dopo la commercializzazione. Generalmente, gli effetti indesiderati sono stati minori e transitori e hanno riguardato soprattutto l'apparato gastrointestinale.


Classificazione Sistemica Organica (SOC) Effetti indesiderati
Patologie gastrointestinali
Comuni Dolore addominale e/o distensione addominale
Diarrea
Nausea
Non comuni Vomito
Necessità di defecare
Incontinenza fecale
Disturbi del metabolismo e della nutrizione
Non noti Alterazione degli elettroliti (Iponatriemia, ipopotassiemia) e/o disidratazione, soprattutto in pazienti anziani
Disturbi del sistema immunitario
Molto rari Reazioni di ipersensibilità (Prurito, rash, edema facciale, edema di Quincke, orticaria, shock anafilattico)

Dosi troppo elevate possono provocare diarrea che scompare in 24-48 ore dopo la sospensione del trattamento. In seguito la terapia può essere ripresa a dosi inferiori.

Nessuna significativa alterazione è stata segnalata in studi controllati per quanto concerne parametri obiettivi (peso corporeo) vitali (pressione arteriosa) biochimici (ematocrito, emoglobina, sodiemia, potassiemia, cloremia, bicarbonati e pCO2). Sono stati segnalati casi di aritmie cardiache ipo-ipercinetiche probabilmente secondarie ad alterazioni del tono vagale o simpatico conseguente a distensione luminale, transito accelerato, frequente defecazione.

Popolazione pediatrica

Gli effetti indesiderati elencati nella tabella di seguito sono stati segnalati durante studi clinici che hanno incluso 147 bambini di età dai 6 mesi a 15 anni e dall'utilizzo dopo commercializzazione.

Come per la popolazione adulta gli effetti indesiderati sono stati generalmente minori e transitori e hanno interessato principalmente il sistema gastrointestinale.


Classificazione Sistemica Organica (SOC) Effetti indesiderati
Patologie gastrointestinali
Comuni Dolore addominale
Diarrea*
Non comuni Vomito
Gonfiore
Nausea
Disturbi del sistema immunitario
Non conosciuto Reazioni di ipersensibilità

* la diarrea può causare infiammazione perianale

In questi casi interrompere l'assunzione del medicinale e consultare immediatamente il medico. Il rispetto delle istruzioni riportate nel presente foglio illustrativo riduce il rischio di effetti indesiderati.

Se uno qualsiasi degli effetti indesiderati si aggrava, o se si nota la comparsa di un qualsiasi effetto indesiderato anche non elencato in questo foglio illustrativo, informare il medico o il farmacista.

Segnalazione di effetti indesiderati

Se manifesta un qualsiasi effetto indesiderato , compresi quelli non elencati in questo foglio si rivolga al medico o al farmacista. Lei può inoltre segnalare gli effetti indesiderati direttamente tramite il sistema nazionale di segnalazione all'indirizzo Segnalando gli effetti indesiderati lei può contribuire a fornire maggiori informazioni sulla sicurezza di questo medicinale.

Scadenza e Conservazione

Vedere la data di scadenza riportata sulla confezione.

La data di scadenza si riferisce al prodotto in confezionamento integro, correttamente conservato.

Attenzione: non utilizzare il medicinale dopo la data di scadenza riportata sulla confezione.

Precauzioni per la conservazione

Conservare il medicinale nella confezione originale per riparare il prodotto dall'umidità. La soluzione ricostituita deve essere conservata a 2-8 °C (in frigorifero) e usata entro 48 ore dalla preparazione. La soluzione residua deve essere eliminata.

TENERE FUORI DALLA PORTATA E DALLA VISTA DEI BAMBINI

I medicinali non devono essere gettati nell'acqua di scarico e nei rifiuti domestici. Chiedere al farmacista come eliminare i medicinali che non utilizza più. Questo aiuterà a proteggere l'ambiente.

Composizione e forma farmaceutica

COMPOSIZIONE

Ogni bustina da 34,8 g 17,4 g 8,7 g
Contiene: principi attivi:
macrogol 4000 29,500 g 14,750 g 7,375 g
sodio solfato 2,843 g 1,422 g 0,711 g
sodio bicarbonato 0,843 g 0,422 g 0,211 g
sodio cloruro 0,733 g 0,366 g 0,183 g
potassio cloruro 0,371 g 0,186 g 0,093 g

Eccipienti: Sodio ciclammato, acesulfame K, saccarina, aroma naturale

FORMA FARMACEUTICA E CONFEZIONI

Polvere per soluzione orale.

Confezioni da:

  • 2 oppure 4 oppure 8 bustine da 34,8 g, ognuna con contenitore di plastica da 500 ml per la preparazione estemporanea della soluzione
  • 8 bustine da 34,8 g,
  • 8 bustine da 17,4 g
  • 8 bustine da 8,7 g

Fonte Foglietto Illustrativo: AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco). Contenuto pubblicato a Gennaio 2016. Le informazioni presenti possono non risultare essere aggiornate. Per avere accesso alla versione più aggiornata, si consiglia l'accesso al sito web dell'AIFA (Agenzia Italiana del Farmaco). Disclaimer e informazioni utili.


Ulteriori informazioni su Isocolan sono disponibili nella scheda "Riassunto delle Caratteristiche".


ARTICOLI CORRELATI

ISOCOLAN ® - Polietilenglicole Paxabel - Foglietto Illustrativo Colirei - Foglietto Illustrativo Laxipeg - Foglietto Illustrativo Macrogol - Farmaco Generico - Foglietto Illustrativo Movicol - Foglietto Illustrativo Moviprep - Foglietto Illustrativo Pergidal - Foglietto Illustrativo Selg - Foglietto Illustrativo Selg Esse - Foglietto Illustrativo Macrogol su Wikipedia italiano Macrogol su Wikipedia inglese Polietilenglicole 40 stearato nei Cosmetici E496 Polietilene Glicole 6000 Senna, rimedio naturale contro la stitichezza Stitichezza del neonato, stipsi del bambino Stipsi o Stitichezza Stitichezza del bambino: rimedi e trattamento Dieta Stitichezza - Come Combatterla Farmaci che causano Stitichezza Fecaloma Stitichezza: prodotti erboristici lassativi Intestino Pigro Alvo e Disturbi dell'Alvo Defecografia Dischezia e Stipsi da Defecazione Ostruita Frequenza Defecazione - Quando è normale e quando no Rimedi per la Stipsi o Stitichezza Duphalac - Foglietto Illustrativo Farmaci per la cura della Stitichezza FIBROLAX - Semi di Psillio - Lattulosio Lovoldyl - Foglietto Illustrativo Normase - Foglietto Illustrativo Resolor - prucalopride Soffri di Stitichezza? Scoprilo col il nostro Test Agiolax - Foglietto Illustrativo AGIOLAX ® - Senna frutti + Ispaghula semi Alterazioni dell'alvo: Cause e Sintomi Antrachinoni Cascara frangola Cascara, cascara sagrada Cassia Citrafleet - Foglietto Illustrativo Crusca Cure per la stitichezza Defecazione e movimenti peristaltici Dieta per la stitichezza Dischezia - Cause e Sintomi Dulcolax - Foglietto Illustrativo DULCOLAX ® - Bisacodile Esempio Dieta contro la Stitichezza Euchessina - Foglietto Illustrativo stitichezza su Wikipedia italiano Constipation su Wikipedia inglese Lassativi su Wikipedia italiano Laxative su Wikipedia inglese
Предлагаем vorteleather.com.ua недорого с доставкой.
дапоксетин купить

www.progressive.com.kz/online_store/